Recensioni

La proposta, di C. L. Parker

EDITORE: Newton Compton Editore.
PREZZO: euro 4,99 (kindle).
http://www.amazon.it/s/?ie=UTF8&keywords=la+proposta+cl+parker&tag=slhyin-21&index=stripbooks&hvadid=26767435103&ref=pd_sl_2qh9ccx6qw_b

Lanie ha 24 anni e sua madre è molto malata. La sua salute peggiora di giorno in giorno e ha bisogno di cure mediche molto costose. Lanie, disposta a tutto pur di trovare i soldi necessari, decide di vendere l’unica cosa che ha e che può avere un valore: il suo corpo. L’uomo misterioso che paga per possederla è Noah Crawford, uno scapolo ricco, affascinante e cinico perché deluso dalle donne e dall’amore.
In cambio di due milioni di dollari, per due anni Lanie sarà la sua schiava: dovrà vivere con lui nella sua lussuosa villa, dormire nel suo stesso letto ed essere sempre a disposizione per soddisfare tutte le sue fantasie. Ma Lanie ancora non sa che gli audaci giochi in cui Noah la coinvolgerà le procureranno sensazioni inaspettate. Lui le farà da maestro, senza mai lasciarsi coinvolgere. Finché quel sesso sfrenato e così appagante non lascerà spazio anche a qualcos’altro, e ciò che era iniziato come un contratto da rispettare si trasformerà in puro, irrefrenabile desiderio…

Sono una schiava sessuale. Una donna completamente sottomessa al dominio di un uomo. E sono stata io a volerlo. Il mio nome è Delaine Talbot e questa è la mia storia.
«Un romanzo ricco di bollenti scene erotiche, con un finale a sorpresa. Ne vorrete ancora.»
Publishers Weekly

«L’appassionante storia di una Cenerentola dei nostri giorni in un romanzo straordinariamente sensuale, pieno di dialoghi brillanti e vivaci. Non vedrete l’ora di leggere il seguito.»
RT Book Reviews

«Amore, segreti, sesso, desiderio… Una storia esplosiva. Se vi è piaciuto Cinquanta sfumature non potete perdervela.»
23 Review Street

«Un libro appassionante, in cui i protagonisti dimostrano un’intesa fantastica…»
The Reading Cafe


C.L. Parker è un’autrice di storie erotiche. All’inizio La proposta era nato come una fan fiction. Dopo il successo di Cinquanta sfumature di grigio, il sito è stato preso d’assalto e i fan si sono scatenati chiedendo a gran voce che il suo romanzo fosse pubblicato. È in arrivo anche l’attesissimo seguito.

Noah: giovane, bello, ricco, pervertito, con un segreto doloroso.
Lanie: giovane, ingenua, tenacemente vergine e del tutto inesperta.
Vi ricorda qualcosa?
A me sì, purtroppo.
Dopo la pubblicazione delle famose / famigerate “Cinquanta sfumature”,
il mondo dell’editoria ha sfornato quintali di cloni. “La proposta” è uno dei
tanti.
Parker imbastisce una situazione piccante (Lanie accetta di diventare
la schiava del sesso di Noah) su un presupposto strappalacrime: la madre di lei
è malata terminale e necessita di un trapianto cardiaco. Operazione
costosissima che Lanie pensa di pagare con i due milioni di dollari che Noah
sborsa per lei ad un’asta.
Risolto il problema del “e adesso come giustifico la storia porcella?”,
il tutto prosegue su binari collaudati e risaputi: l’iniziazione della
verginella al sesso, vari coiti nelle più disparate locations (obbligatorie la
doccia e l’automobile, ovviamente). Lanie diventa nel giro di cinque pagine
un’esperta di fellatio (già sentita anche questa).
Insomma, niente di nuovo sotto il sole.
I protagonisti sono stereotipati, poco distinguibili da altri che
abbiamo conosciuto. I dialoghi sono a volte ridicoli. Unica nota di
originalità, il cambio di prospettiva: l’autrice scrive un capitolo (o parte di
esso) dalla parte di Lanie, poi ci fa sentire i pensieri e le sensazioni di
Noah.
Non si riesce a capire come Noah riesca a gestire un impero
finanziario, dal momento che ad ogni piè sospinto si precipita a casa per
dedicarsi ad amplessi furiosi con la schiava sessuale. Spero per lui che lo
Staff sia in gamba e possa sostituirlo degnamente.
Lanie (ne dubitavate?) ha un alter ego “porcellino” (agente Passerina)
con la quale dialoga continuamente. È persa di fronte a tutto quel ben di dio
che Noah rappresenta dal punto di vista fisico: il membro (enorme, non occorre
dirlo), il sedere muscoloso e ornato di fossette, eccetera. Confesso, che ogni
tanto ho sbadigliato, tanto l’ovvietà mi soverchiava…
I personaggi di contorno rientrano nel novero dell’ovvio: l’amica
impicciona, la cattiva di turno, il nemico bello e viscido, i domestici
affezionati.
Arrivati alle ultime pagine, quando già ci siamo rassegnati ad un “e
vissero tutti felici e contenti”, ecco il colpo di scena. Ebbene sì, ragazze,
c’è un seguito!
La Newton Compton parla di torme di fan assatanati che hanno chiesto a
gran voce la pubblicazione del romanzo, una delle tante fan fiction pullulate
nel web. Sinceramente non mi sento nel novero, ma ciò non toglie che il romanzo
possa piacere a chi non ha letto già altri romance simili.

Il mio giudizio? Due stelline, ma solo perché mi sento
generosa.

La recensione è frutto della mia collaborazione con Insaziabili Letture.
Post precedente

Non sparare, baciami di Sharon Krum

Post successivo

Amore completo, di Annmarie McKenna

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *