News

La Fiera – dona quello che vuoi

Quella notte si organizzò. Chiuse tutte le imposte e controllò per ben tre volte che non entrasse neanche un filo d’aria. Accese tutte le luci della casa, ma ugualmente serrò a chiave la porta della propria camera. Era illuminata a giorno: la plafoniera sul soffitto, la piantana a terra nell’angolo accanto allo specchio, le abatjour sui comodini.
Nella stanza regnava il più assoluto silenzio. Bruno sedeva sul letto, un coltello in una mano, il thermos del caffè nell’altra. Non si sarebbe dato per vinto, no, avrebbe atteso che…

La Fiera – Dona quello che vuoi è il racconto breve di Luna che inaugura la nuova collana gratuita ESCrivere di È scrivere Editore.

Un carillon risuona in lontananza…
La fiera di beneficenza a cui partecipa Bruno è un po’ particolare: strani clown e loschi saltimbanchi fanno divertire la gente.  Ma Bruno è avido ed egoista e a fine serata non dona un soldo.
La mattina dopo, si sveglia e nota che qualcosa gli manca. Qualcosa che è sempre stato lì ma che ora, di colpo, è sparito. Cosa significa tutto questo? E perché continua a sentire la sinistra melodia di quel carillon?
Un breve racconto horror per cui potreste perdere… la testa!

Titolo: La Fiera – Dona quello che vuoi.
Autore: Luna.
Editore: È scrivere – auto pubblicazione.
Formato: ebook (epub, mobi).
Lunghezza: circa 30 pagine.
Prezzo: gratuito.

Post precedente

Racconti per sognare, Cuori per donare

Post successivo

Mannaggia alle stelline!

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *