Pensieri sparsi

La donna del mese: “Zia Caterina” e il suo taxi speciale

Per le vie di Firenze corre il taxi “Milano 25”, con i disegni dei “super eroi” sulle fiancate, e tanti pupazzi, palloncini e caramelle sui sedili. Al volante, da 15 anni c’è Caterina Bellandi, con un mantello alla Mary Poppins, un cappello a falde larghe e mille colori sparsi sul vestito.

“Milano 25” è un taxi vero, che spegne il tassametro, però, quando accompagna all’ospedale pediatrico Meyer o in giro per la città i bambini ammalati di tumore. Quelli che Caterina chiama “Super Eroi”, perché per vincere la malattia debbono fare cose straordinarie.

imgres

Caterina-Milano 25, “Zia Caterina” per tutti i bambini, è un personaggio fantastico e reale, un Patch Adams (1) al femminile, una donna che è riuscita a rielaborare il dolore della morte di un proprio caro, trasformandolo in amore per la vita e per tutti coloro che hanno bisogno.

 Oggi, “Milano 25” è una ONLUS che si prodiga a favore dei piccoli ammalati.

http://www.milano25onlus.org/sito/Home.html

https://www.facebook.com/Milano25Onlus

OoO

(1) Il famosissimo medico-clown (interpretato da Robin Williams in un celebre film).
https://it.wikipedia.org/wiki/Patch_Adams

Post precedente

Le interviste di Amneris Di Cesare: Franco Forte

Post successivo

La stirpe delle tenebre (V), di Federica Soprani

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *