Gli amici del MagRubriche

Irene Pistolato ci parla di “Una semplice coincidenza”

Nella notte più movimentata, in una delle città più belle del mondo, Venezia, tutti sono pronti a salutare l’anno nuovo. L’arrivo della mezzanotte coglie impreparato qualcuno, altri festeggiano a modo loro, i più fortunati raggiungono l’ambita meta, Piazza San Marco, per gli spettacolari fuochi d’artificio. Una cosa non mancherà certamente in questa notte magica: l’amore. Amori che durano da molti anni, amori giovani, amori appena nati o che potrebbero nascere. Incontriamo personaggi diversi tra loro che si raccontano attraverso il loro presente e ricordi del passato, ognuno di loro spera in un nuovo anno ricco di amore e speranza.

http://www.amazon.it/gp/product/B010DLQ2FC/ref=s9_simh_gw_p351_d2_i1?pf_rd_m=A11IL2PNWYJU7H&pf_rd_s=desktop-1&pf_rd_r=168D1C3XR3CF6239XVS1&pf_rd_t=36701&pf_rd_p=577208427&pf_rd_i=desktop

Questa storia è nata per caso, una sera, mentre discutevo di film con il mio compagno. Ci sono sempre piaciute le storie corali e lui mi ha consigliato di provare a scriverne una. Abbiamo scelto Venezia come ambientazione, città che amo alla follia e che rimarrà sempre nel mio cuore, nonostante la distanza. Sono nati così questi otto personaggi, tutti con una storia da raccontare. L’ho narrata attraverso i loro occhi, soffermandomi anche su eventi passati che vi aiuteranno a conoscerli meglio. La vicenda si svolge in poche ore, durante la notte di San Silvestro. Ogni capitolo è collegato all’altro attraverso piccoli dettagli, ma non voglio dire troppo. Tutto è comunque imperniato sull’amore, in ogni sua forma. Ho adorato scrivere di questi personaggi, mi sono entrati davvero nel cuore e separarmi è stato difficile.

Post precedente

Macrina Mirti ha letto "Le cronache del Guerriero".

Post successivo

Se scrivo, mi si brucia l’arrosto. Un dramma di carta e fumo. Terza puntata

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *