Pensieri sparsi

Il lavoro delle donne: Manuela Chiarottino racconta…

La mia attività… allora, sono un ex programmatrice, ex per volontà di qualcun altro, ditta fallita, una cosa ormai normale si potrebbe dire ma che ha chiaramente rivoluzionato la mia vita. In bene o in male? Confesserò che stavo odiando il mio lavoro, troppo freddo e ripetitivo, almeno per quello che dovevo svolgere ma era pur sempre un lavoro e quando sono rimasta a casa sono entrata in crisi, come da prassi.

Io sono una persona che non riesce a stare senza far nulla, senza obiettivi, e così, per non rischiare la depressione, mi sono iscritta a un corso di spagnolo, uno di ritratti e uno di scrittura creativa. Cosa ho imparato nel terzo corso? Poco o nulla in realtà, perché consisteva nello scrivere dei raccontini e leggerli davanti al gruppo, che poteva commentare o meno. Per una timida come me e che crede sempre poco in se stessa… da panico. Però i miei racconti venivano stranamente apprezzati, il curatore del corso era entusiasta e così, poco per volta, ho riscoperto l’amore per lo scrivere, che avevo accantonato per anni, e da lì è iniziato tutto: concorsi, il primo libro in self nel 2014, i tre ebook con Delos fino all’ultimo con Rizzoli.

E ora? E ora non riesco più a smettere, perché scrivere riempie le mie giornate, mi rende felice e… comincio a crederci davvero, non so se sia un bene o un male. Per il resto continuo a… “pasticciare”. Sono passata dai lavoretti col cernit alla pittura su ceramica e su legno, fino ai quadri di sabbia, che amo particolarmente.

Ecco, tutto qui. L’insicura e inquieta Manuela, sono io. Un caro saluto.

OoO

Manuela Chiarottino su Amazon: http://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&url=search-alias%3Daps&field-keywords=manuela+chiarottino

Post precedente

Bella e perduta, un film di Pietro Marcello

Post successivo

Parto gemellare per Luce Loi

Gli Amici del Mag

Gli Amici del Mag

Sono quelli che scrivono a Babette Brown: "Senti, avrei una cosetta da mandarti. Posso?"
E Babette, fregandosi le mani, incamera e pubblica.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *