La scheggia impazzitaRubriche

Il bacio del Mullo, di Federica Soprani

Titolo: Il bacio del Mullo.

Autore: Federica Soprani.
Editore: Lettere Animate (6 agosto 2014). Collana “I brevissimi”.
Genere: fantasy.
Pagine: 15.
Prezzo: euro 0,80.
La mia valutazione: cinque stelline.
Nel corso degli anni Miranda Benedetti riceve le visite di Emilian Degli Innocenti, uno zingaro solitario che suo padre aveva assunto come giardiniere quando lei era bambina. Mentre il tempo passa e Miranda diventa una donna, Emilian non cambia mai, non invecchia di un giorno. Ogni volta che torna a trovarla qualcuno sta male, una donna impazzisce, molte muoiono. A volte l’amore non basta a vincere una maledizione.

Ogni volta che leggo qualcosa di Federica Soprani, mi sento sopraffatta. Dalla vicenda, mai uguale ad altre (e sono una lettrice onnivora e compulsiva). Dal linguaggio, voluttuoso nella sua ricchezza e creatività. Dai personaggi, descritti in modo tale da renderli più veri di tanta gente che circola attorno a me.
Come sempre, Federica Soprani regala emozioni devastanti. Viviamo assieme a Miranda questa storia d’amore e morte. Emilian è il sogno. Emilian è l’incubo. Uno zingaro che non invecchia di un solo giorno, mentre Miranda diventa da bambina che era una donna. Incantata. E perduta.

Poche pagine, ammalianti.  
Post precedente

Maria Letizia Maffei presenta il suo primo romanzo

Post successivo

Giocatori d'azzardo, di Amy Lane

Federica Soprani

Federica Soprani

Federica Soprani vive a Parma, sfortunatamente per lei, in questo secolo.
Scrivere le è necessario quanto respirare. E da parte di un’asmatica questa affermazione si ammanta di un pathos quasi insostenibile…
Tale necessità non sempre riesce a coniugarsi col suo lavoro presso uno studio grafico e con la gestione più o meno rocambolesca di una famiglia che ha più zampe che arti. Ma oltre che vivere occorre sopravvivere. Laureata in lettere moderne, indirizzo Storia del Teatro e dello spettacolo, con un tesi dal titolo “La figura del Vampiro nel Teatro tra ’800 e ’900″.
Da sempre coltiva la passione per la lettura e la scrittura. Scrive racconti di vario genere, dall’horror al fantasy. I suoi autori di riferimento sono Angela Carter, Tanith Lee e Paola Capriolo, oltre ai classici dell’800 e ’900.

1 Commento

  1. 27 agosto 2014 at 19:21 — Rispondi

    Recensione stupenda per un racconto stupendo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *