Gli amici del MagRubriche

I miei lettori: Virginia Parisi

Virginia Parisi introduce, oggi, una nuova “chiacchierata” su Facebook. Ho chiesto agli scrittori iscritti al Gruppo: come sono i rapporti con i vostri lettori? Molti hanno risposto.

Da lettrice compulsiva, sapete, quando sono dentro la storia di qualcun altro, presa in mezzo ai personaggi, fino alle ore più impensate, quando sono lì sul più bello, non posso fare a meno di pensare che l’autore o l’autrice sono cazzutissimi. Cioè mi dico, cappero (versione edulcorata di porcavaccaporca) chi l’ha scritto? Devo sapere chi è, che fa, se ha scritto altro, se scriverà. Devo stanarlo quel lui o quella lei. Devo chiedergli/ le fare domande, sapere, interrogare. Soprattutto se è sconosciuto, voglio che altri lo leggano. Devo dargli una possibilità. Di modo che altri se ne invaghiscano, ne parlino.

Da autrice quando mi scrivono due righe ufficiali o private, io rimango basita. Perché qualcuno ha messo il naso in quello che ho scritto. Ci ha perso tempo, preziosissime ore. Impagabili. Incredibile. Cioè non me ne capacito. Che ci posso fare. Sono fatta strana. Sono piuttosto timida. Mi par sempre di fare troppo rumore per nulla. In mezzo a tanto bailamme, il rumore rimane solo rumore. E dunque, se mi fanno domande, cerco di superare la fase Ameba e tento di dare risposte. Buone o meno questo non lo so. Però quel grazie, lo dico sempre. Basta a poco, ma è proprio un grazie di cuore. Mi piace sempre quella bella frase di Doyle che dice più o meno che “il fine ultimo dello scrittore è di lasciare la stanca gente un po’ più felice di come la si è trovata”. Questo è un compito difficilissimo. Stanare la noia ed emozionare qualcun altro. Emozionare chi mi legge. Ci sono lettori a cui sono particolarmente affezionata. Altri ne sto conoscendo. Con immensa sorpresa e molta gratitudine.

http://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&url=search-alias%3Daps&field-keywords=Virginia+Parisi

Post precedente

Anteprima: Giulia Beyman ci presenta il suo nuovo romanzo

Post successivo

I miei lettori: Roberta Ciuffi e Edy Tassi

Gli Amici del Mag

Gli Amici del Mag

Sono quelli che scrivono a Babette Brown: "Senti, avrei una cosetta da mandarti. Posso?"
E Babette, fregandosi le mani, incamera e pubblica.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *