News

I due mondi, di Deanike

Una nuova autrice si affaccia in punta di piedi… Deanike presenta il suo primo romance contemporaneo.

Titolo: I due mondi.
Autrice: Deanike.
Genere: romance contemporaneo.
Editore: Self.
Prezzo: euro 1,99 (ebook).

http://www.amazon.it/I-Due-Mondi-Deanike-ebook/dp/B01AMZIY96/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1452847265&sr=1-1&keywords=I+due+mondi+Deanike

Aurora ha ventotto anni, una laurea nel cassetto, il cuore ferito e un biglietto di sola andata per gli Stati Uniti. Lavorerà come governante in una casa lussuosa, la Chesterfield Tower, a New York.

Jeremy Chesterfield, presso il quale Aurora presterà servizio come  governante, è un uomo affascinante e determinato a sedurla. Vive la vita con la fierezza di chi crede di essere nel giusto. Il suo egoismo è quello che fa più male, perché camuffato di sincerità e buone maniere. Un uomo che ti distrugge perché il suo valore non ti consente di odiarlo.

Aurora cercherà di resistergli con tutte le sue forze. Due mondi distanti che si attraggono e si respingono in un crudele gioco delle parti, dove la lusinga  della seduzione diverrà presto qualcosa di più importante. Due personalità forti che si incontrano/scontrano. Il rovesciarsi dei ruoli di forza. Decisioni da prendere. Ostacoli da combattere. Il dolore, l’assenza, la sconfitta. Un epilogo dove tutti perdono qualcosa. La forza di una donna fiera che si oppone a un mondo che vorrebbe sovvertire le sue più intime convinzioni.

La copertina de “I Due Mondi” rappresenta la giusta sintesi di due opposti che con la loro fusione danno vita a un tutto. La stesura di questo romanzo è stata un cammino e come in tutti i percorsi, pieno di quesiti che cercavano risposte. Mi sono interrogata sulla possibilità che due mondi diversi, entrando in collisione, potessero dare vita a qualcosa di vero e duraturo. Mi sono appassionata nel raccontare l’animo umano nei suoi aspetti più biechi. Ho sondato l’egoismo, l’alterigia e la perfidia. Non di meno ho cercato la speranza. Forse l’ho trovata. Questa storia sono io e io sono questa storia. Non nei fatti in sé, ovviamente di fantasia, quanto nel suo essere un romanzo generazionale. Una generazione, la mia, nutrita con cinismo e disillusione, ma che nonostante tutto cerca ancora il sogno.

Post precedente

Recensione: Doppio velo, Di S. M. May

Post successivo

Anteprima: Una segretaria per Milord, un romance storico di Federica Soprani e Vittoria Corella

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *