News

Helena, Figlia della Guerra

Balestrate, settembre 1938

È un tiepido giorno di settembre quando Helena vede la sua vita stravolgersi di colpo. Cresciuta in una Sicilia in preda alle prime avvisaglie di una delle guerre più spietate della storia dell’umanità, la ragazza si trova a dover affrontare non solo la fame e la solitudine, ma anche uno strano potere che l’accompagna fin dall’infanzia e che cresce con lei. Un potere devastante che si palesa in tutta la sua pericolosità proprio davanti a chi non avrebbe mai dovuto vederlo: gli aguzzini di quella guerra insensata. Perseguitata come la peggiore delle criminali, Helena si troverà a vivere un’esistenza in fuga e incrocerà il suo cammino con quello di un popolo che da decenni nasconde la propria esistenza al genere umano. Sarà proprio grazie a loro che la giovane scoprirà le proprie origini e il destino che, spietato, l’attende sulla soglia del suo domani. Un fato di lacrime e sangue la costringerà a scontrarsi con antichi eroi che, ormai erosi dall’odio, hanno perso la propria anima diventando come e peggio di quegli stessi demoni spietati che, in passato, avevano combattuto. Il destino della Figlia della Guerra…

TITOLO: HELENA (VOL.1) FIGLIA DELLA GUERRA
AUTORE: AURORA BALLARIN
GENERE: DARK FANTASY
DATA D’USCITA: 29 GIUGNO 2016
PREZZO EBOOK: 0,99€
PREZZO CARTACEO: 9.90€

La storia di Helena è nata quasi per caso.
Era più o meno l’una di notte e stavo chiacchierando con mia sorella; Helena è nata in quel momento e la storia si è costruita nella mia testa da sola. Poco per volta.
Tuttavia ammetto che la stesura non è stata facile; il periodo storico in cui ho deciso di ambientare il romanzo (1927-1950) e i temi trattati sono riusciti a crearmi non pochi grattacapi.
I personaggi invece… beh, quelli mi sono entrati in testa così. Uno ad uno.
Prima sono stati Helena e Kyle, poi è arrivata Astrid. Sono nati senza alcuna difficoltà, caratterizzati pienamente.
Ma se da una parte è stato bello veder sbocciare questi nuovi personaggi, dall’altro è stato ancora più appagante rielaborare quelli vecchi e riprenderli per mano. Da Helena a Aline, da  Kyle a Firion, ognuno di loro mi ha dato e mi dà ogni giorno qualcosa.
I miei bambini di carta e inchiostro stanno crescendo e io con loro. So che può sembrare strano ma è un viaggio che stiamo vivendo insieme. Un viaggio difficile ma emozionante e pieno di sorprese…

Aurora Ballarin nasce a Venezia il 7 aprile del 1988 ed è la prima di tre fratelli.
Dopo aver studiato biologia, si è dedicata a tempo pieno alla sua grande passione: la scrittura.
Quando non scrive, ama leggere e ascoltare musica, perlopiù straniera.
Nel 2014 ha partecipato al concorso “Casa Sanremo Writers”, piazzandosi tra i finalisti con “Rinascita di una dea”, primo libro della serie “La Leggendaria Guerriera”

Giugno 2016
pubblicazione di “Figlia della Guerra”, primo volume della trilogia dark fantasy “Helena”.

Giugno 2015
Pubblicazione di “L’occhio della dea degli elfi”, ultimo volume della trilogia epic fantasy “La Leggendaria Guerriera”.

Maggio 2015
Insegna scrittura creativa presso la biblioteca di Murano.

Novembre 2014
Pubblicazione di  “I guardiani dell’adhandel”, secondo volume della trilogia epic fantasy “La Leggendaria Guerriera”.

Febbraio 2014
Finalista al concorso letterario nazionale “Casa Sanremo Writers”, presenta il romanzo “Rinascita di una dea”  in diretta televisiva.

Novembre 2013
Pubblicazione di “Rinascita di una dea”, primo volume della trilogia epic fantasy “La Leggendaria Guerriera”.

Post precedente

Ritratto di un preziosissimo amore indecente

Post successivo

Segnalazione: Baci, sabbia e stelle - estate 1982

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *