Diario di ViaggioGli amici del MagRubriche

Giappone: Usanze a tavola, di Grazia Maria Francese

Youkoso! ようこそ!Benvenuta!

Seconda puntata: a tavola con gli amici. Il party di benvenuto.

Non è stata una vera e propria cena, quella che hanno preparato ieri sera i miei amici giapponesi: piuttosto si trattava di otsumami, stuzzichini per accompagnare il brindisi di benvenuto.
C’erano: polpettine di pesce fritte, squisitissime come pure le polpette di yuba, la crema che si forma durante la fabbricazione del tofu; tofu fresco, il formaggio di soia (tutta un’altra cosa rispetto a quello che si trova in Italia: cremoso, ha la consistenza della panna cotta!) insaporito con zenzero e cipollotto; onigiri, cioè involtini di riso, zuppa di miso e dolcetti di riso glutinoso (mochi).
Se la sono cavata benissimo, insomma.

La signora Narue
Foto G. M. Francese

Fino a due mesi fa, ogni volta che arrivavo in Giappone era la mia amica Narue a preparare il welcome party, ma adesso lei non c’è più. Se l’è portata via la malattia con cui ha lottato fino all’ultimo: aveva solo cinque anni più di me.
Abbiamo cercato di rimediare trattandoci bene tra noi che siamo rimasti. Cos’altro si può fare? Sentirsi ancora avvolti dall’abbraccio della sua gentilezza silenziosa, discreta come il profumo di un bastoncino d’incenso. La sua presenza era così, non si faceva notare. Soltanto adesso che non c’è più, ci si accorge di quanto fosse importante.

Alla tv facevano vedere lo spettacolo di fuochi d’artificio che si svolge ogni anno in questo periodo sulle rive del fiume Sumida, nella baia di Tokyo. Quattro anni fa eravamo andati a vederli insieme a lei. C’era una folla immensa, famiglie intere e tutti indossavano lo yukata, un leggero kimono estivo di cotone a disegni vivaci. Una meraviglia, ma quest’anno non ce la siamo sentita.

Fuochi d’artificio alla TV
Foto G. M. Francese

Il vino era italiano, naturalmente. Un dettaglio importante, quando si è a tavola con amici giapponesi MAI versarsi da bere da soli. Non appena il bicchiere si vuota sono gli altri a riempirlo: la stessa cosa bisogna fare a propria volta, quando il bicchiere degli altri è vuoto. Sembra una stupidaggine, ma richiede un’attenzione reciproca che non è facile mantenere.
E quando non si vuole bere più? Basta lasciare il bicchiere pieno.
Io non lo faccio mai.
Altro dettaglio importante: al momento del brindisi si dice kanpai 乾杯. Assolutamente non ‘cincin’ che in giapponese vuol dire, ehm… gli attributi maschili.

Mannaggia al fuso orario, alle 4 di mattina mi sento sveglissima… eppure in Italia sono le 9 di sera, non dovrei avere sonno? Boh…

Segui su Facebook #lemieoregiapponesi

La foto di copertina è di G. M. Francese.

Grazia Maria Francese è nata il 30 luglio 1955. Laureata in Medicina, esercita la professione di medico di Medicina Generale. Ha sempre amato leggere romanzi storici… al punto che ha finito per scriverne qualcuno! Il primo, Roh Saehlo – sole rosso è stato pubblicato a gennaio 2015 dalla Casa Editrice Soldiershop: il secondo è stato L’uomo dei Corvi, uscito con EEE. Sempre con EEE, ha pubblicato Arduhinus.

I suoi interessi culturali sono rivolti soprattutto a due argomenti (storia dell’alto Medioevo e cultura giapponese) che possono sembrare molto distanti tra di loro, ma inaspettatamente hanno parecchi punti in comune.

Vive in un cascinale ristrutturato nel Piemonte orientale dove ha creato un centro per la pratica di due discipline tradizionali giapponesi: Kendo e Zen. È affiliata al monastero buddista di Daihonzan Katsuzenji  (Nagano, Japan). Presiede l’Associazione “Sorriso Nuovo – ONLUS” che si occupa del rapporto tra stile di vita e salute.

Post precedente

Raistan Van Hoeck è qui!

Post successivo

L’Autore e il Fallimento dell’Editore – Che cosa accade? di Lara Haralds

Gli Amici del Mag

Gli Amici del Mag

Sono quelli che scrivono a Babette Brown: "Senti, avrei una cosetta da mandarti. Posso?"
E Babette, fregandosi le mani, incamera e pubblica.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *