Gli amici del MagNewsRubriche

Francesco Mastinu presenta “Falene”

Domani, 3 settembre, Amarganta pubblicherà il nuovo romanzo di Francesco Mastinu, “Falene”. Abbiamo colto l’occasione per chiedere all’autore di parlarci della sua opera, un delicato romance M/M.

Riuscire a descrivere in modo sintetico cosa sia per me “Falene”, è molto difficile. È un po’ come voltarsi indietro e ripercorrere gli stessi passi fatti con la mente, rievocare i ricordi, le sensazioni e le emozioni che ho provato. Perché sì, “Falene” è il primo romanzo che ho scritto e che ho impiegato ben 5 anni a concludere, e altrettanti 5 li ho trascorsi a rileggere, a sentire sul viso il soffio delle porte sbattute in faccia, a barcamenarmi tra attese, ripensamenti e modifiche costanti. Capite ora perché è dannatamente emozionante vivere questo momento?
Anche se adesso dalla sua storia è scaturita una serie con tanti altri seguiti sui suoi personaggi, sulle loro storie. Non sono altro se non le cose che durante la giovinezza io avrei voluto dire.
I personaggi prendono spunto dai miei affetti, e nel corso del tempo, con la mia fantasia, hanno vissuto in autonomia, per cui sì, Falene vuole essere in primo luogo una dedica, ma anche il desiderio di voler vivere la vita due volte, con tutti quegli aspetti che si sono allontanati da me e che ho avuto difficoltà a riacciuffare poi.
È una storia semplice, dai contenuti adolescenziali e freschi, che vuole per una volta raccontare una normalità, quella dell’omosessualità contemporanea, senza dire che si tratta di una differenza, di qualcosa a cui dare rilievo nella sua lettura. Perché alla fine, quello in cui sempre ho creduto, è che le amicizie sono amicizie, gli amori sono amori, le emozioni come rabbia, infatuazione, passione e allegria non cambiano sulla base di chi vuole stare con chi. Ed è lo stesso sentimento che mi ha guidato in questi anni a far evolvere la storia di Manlio, Mirna, Enrico, Laura, Francesco e Alba con tutti i romanzi successivi, trasformando questo racconto in una serie dedicata proprio alle “Emozioni del nostro tempo”. In un momento in cui siamo presi dalla tecnologia, dal marketing e dalla fretta, penso che a volte sia doveroso fermarsi, riflettere e impossessarci di nuovo della nostra essenza più vera, quella fatta di cose semplici, di sentimenti, di quella forza che conduce davvero la nostra esistenza, prendendoci per mano. Il resto invecchia, quello che portiamo dentro il cuore, no.
Devo essere sincero, se avessi pensato a un esordio tanti anni fa, quando scrivevo nel mio solito modo convulso e affrettato questa storia, avrei giurato che “Falene” sarebbe stato quell’esordio. Le cose sono andate diversamente, ma alla fine, quello che conta, è vivere in pieno questo momento. E spero che in tanti lo vivano con me, succubi della stessa emozione che provo io adesso.

Titolo: Falene, Serie “Emozioni del nostro tempo” #1.
Autore: Francesco Mastinu.
Genere: Romance M/M.
Editore: Amarganta, Collana “Amarganta LGBT”.
Pagine: 298.

Manlio pensa di aver avuto tutto: una laurea a venticinque anni e un compagno, Enrico, da cui non riesce più a distinguersi. C’è anche Mirna, la sua amica di sempre, un legame che si confonde tra le pieghe del passato. L’incontro con un Francesco, un pittore magnetico e attraente, rimescola le carte della sua esistenza, avviando per Manlio un difficile percorso alla ricerca di sé e dei desideri che pensava di aver perduto.
Sullo sfondo di una Cagliari affascinante, Manlio affronterà  lo scontro tra le speranze e la dura realtà, fronteggiando con coraggio una serie di scelte destinate a cambiare la sua vita.
Inizia così Falene, una storia intensa della serie Emozioni del nostro tempo.

http://www.amarganta.eu/narrativa/falene/

Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=4DHqS4DY0Nw

Francesco Mastinu è nato nel 1980 sotto il segno dell’Acquario e vive a Cagliari, vicino al mare. Convive con il suo compagno e spera ancora di poterlo sposare anche se si trovano entrambi in Italia. Ha sempre i suoi 4 gatti che sovrintendono a ogni sua attività quotidiana.
Dopo aver pubblicato numerosi racconti in antologie collettive di alcuni editori italiani, ed essersi dilettato con il genere erotico sotto pseudonimo, ha ufficialmente esordito con il romanzo  “Eclissi” (Lettere Animate, 2012) seguito poi da “Polvere” (Runa Editrice, 2014) e dalla raccolta di racconti brevi “Concatenazioni” (Edizioni 6Pollici, 2014).
“Falene” è il suo terzo romanzo, il primo della serie “Emozioni del nostro tempo” edito per Amarganta.
Collabora con l’editore Amarganta per la collana LGBT e per la gestione del portale “Vite Arcobaleno”.

Il suo blog: www.jfmastinu.wordpress.com

Post precedente

Guido Spano presenta "I Gatti di Farfa"

Post successivo

Segnaliamo "Perfect Strangers", di Runny Magma

Gli Amici del Mag

Gli Amici del Mag

Sono quelli che scrivono a Babette Brown: "Senti, avrei una cosetta da mandarti. Posso?"
E Babette, fregandosi le mani, incamera e pubblica.

2 Commenti

  1. Simona Liubicich
    2 settembre 2015 at 7:08 — Rispondi

    Molto interessante questa presentazione! La trama sembra avvincente, pregna di una storia che si snoda su un percorso difficile. Buona la scelta dell’ambientazione in Sardegna, ho sentito il profumo di mirto…
    La cover è accattivante e mi piacciono i colori, forti.
    Che dire? Lo comprerò di sicuro.
    Simona

    • Babette Brown
      2 settembre 2015 at 7:25 — Rispondi

      Grazie, Simona. Questo commento mi fa doppiamente piacere, visto che arriva da un’esperta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *