News

Emily Pigozzi ci parla de “L’angelo del risveglio”

Le vite della giovane infermiera Serena e del playboy Pietro si incrociano in ospedale: Pietro, in coma dopo un incidente, e Serena, che lo guida fuori dal buio. Le loro esistenze cambieranno per sempre, ma un sentimento puro potrà davvero vincere le differenze tra i loro mondi?
Serena è una giovane infermiera del reparto di terapia intensiva e ha l’abitudine di parlare con i pazienti in stato di incoscienza. In una notte maledetta Pietro, un ragazzo appartenente all’alta società che conduce una vita sregolata, viene ricoverato nel reparto di Serena in seguito a un grave incidente stradale. Attratta dal giovane in coma, la ragazza inizia a parlargli di sé e Pietro finalmente si sveglia. Pietro sembra ricordare le confidenze di Serena e tra i due si instaura un legame particolare, nonostante le differenze sociali facciano sentire il loro peso. Può un amore superare ogni barriera ed essere talmente forte da sconfiggere ogni ostacolo? Quanto si è disposti a mettersi in gioco per inseguire un sentimento appena nato?

http://www.amazon.it/Langelo-del-risveglio-Passioni-Romantiche-ebook/dp/B016P964RC/ref=sr_1_2?s=books&ie=UTF8&qid=1445430282&sr=1-2

http://www.ibs.it/ebook/pigozzi-emily/angelo-del-risveglio/9788867759262.html

OoO

Un saluto a Babette e a tutte le sue lettrici!
Eccomi qui, con grande piacere, per presentarvi la mia nuova uscita: “L’angelo del risveglio”, fresco di pubblicazione in tutti gli store per Delos digital.
Si tratta di un rosa molto rosa, come mi piace definirlo: una storia pensata come una fiaba moderna, ricca di sorrisi e di ironia, ma dove non mancano momenti commoventi, passione e romanticismo.

La storia? Eccovela! Serena è una giovane infermiera milanese: viene da una famiglia modesta, ama cucinare dolci e guardare telefilm, è spesso sbadata e con la testa fra le nuvole. È però bravissima  nel suo lavoro, che adora:  infatti svolge la sua professione nel reparto di rianimazione di un grande ospedale. Pietro invece è il classico tizio da romanzo rosa: bello e dannato, appartiene ad una famiglia illustre e le sue imprese e il suo fascino riempiono le pagine delle riviste di gossip. Lui non ha mai trovato l’amore vero, lei non ha nemmeno osato sognarlo… ma, complice un terribile incidente stradale, le loro strade sono destinate a incontrarsi: tra fughe romantiche e paparazzi, i due dovranno vincere le differenze tra i loro mondi, e soprattutto la paura di mettersi in gioco e di imparare ad amare, in un vero risveglio dell’anima per entrambi.

Da amante delle storie in rosa mi sono divertita moltissimo a scrivere questo libro, e spero si capisca: il mio intento è proprio quello di strappare un sogno e un sorriso a chi legge, regalandogli qualche attimo di gioia e spensieratezza. Che poi è uno dei piaceri più sacri per me: quello dell’evadere attraverso la lettura.

OoO

Emily Pigozzi scrive fin da bambina, e ha pubblicato alcune raccolte poetiche, tra cui la silloge “Amore e oro” (Bonaccorso editore, 2008), esordendo poi in narrativa nel 2014 con il romanzo “Un qualunque respiro” (Butterfly edizioni).

Per diversi anni ha lavorato come attrice, prendendo parte a cortometraggi e film e partecipando a tournée che hanno toccato i maggiori teatri d’Italia. Vive a Mantova con il marito e i due figli piccoli, un maschio e una femmina. Ama la notte, i dolci, i libri, la musica e l’arte, adora perdersi nei suoi pensieri, chiacchierare e sentir raccontare storie di vita.

Post precedente

Se scrivo, mi si brucia l’arrosto. Un dramma di carta e fumo. Seconda puntata

Post successivo

Le interviste di Amneris Di Cesare: Mariangela Camocardi

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

2 Commenti

  1. Emily
    6 novembre 2015 at 12:59 — Rispondi

    Grazie dello spazio 🙂

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *