Recensioni

E dopo Carosello tutte a nanna. Storie di donne e mamma RAI.


“Interrompiamo le
trasmissioni per annunciare che va ora in onda a reti unificate “
E dopo Carosello tutte
a nanna. Storie di donne e Mamma Rai”.
Una carrellata di racconti sui sessant’anni della Radio Televisione Italiana.
Regia di Ewwa, European Women Writing Association. ” 
A voi tutti buona
visione… scusate buona lettura.”


Titolo: E dopo Carosello tutte a nanna.
Storie di donne e mamma RAI.
Autore: antologia (85 autori per 85
racconti).
Editore: EWWA.
Prezzo: euro 2,99 (e-book).
La mia valutazione: cinque stelline.
“La tivù è stata la mia istitutrice, mi ha fatto
vedere il mondo ed è diventata il mio mezzo di comunicazione ideale. Era
inevitabile che poi la televisione la volessi fare davvero da grande.” Syusy
Blady
Brevissimi,
corti, medi, lunghi… non stiamo parlando di caffè, ma di racconti. Alcuni mi
hanno divertito, altri commosso. Tutti sono entrati in sintonia con i miei
ricordi.
Se vi
chiedete chi siano le autrici e l’editore, è presto detto. Tutte fanno parte
della European Writing Women Association – EWWA. Sono scrittrici, blogger,
traduttrici, editor, giornaliste, sceneggiatrici. E hanno pensato bene (la
strada dell’inferno è lastricata di buone intenzioni, sappiatelo) di
festeggiare insieme i sessant’anni di vita di mamma RAI.
Ognuna di
loro ha attinto ai propri ricordi, oppure si è inventata di sana pianta un
racconto. Non mancano spunti surreali e drammatici. Insomma, una macedonia
irresistibile. Così come sono irresistibili le “ewwe”.

Post precedente

Perfect Couples, di Deborah Desire

Post successivo

Candolina, di Emiliana De Vico

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

11 Commenti

  1. 16 novembre 2014 at 10:39 — Rispondi

    Grazie EWWA Babette per questa bella recensione. La prossima volta vogliamo anche un tuo racconto!
    Un abbraccio.
    Viv

  2. Anonimo
    16 novembre 2014 at 10:47 — Rispondi

    Grazie Babette
    Alessandra Bazardi

  3. 16 novembre 2014 at 11:39 — Rispondi

    Metto su Twitter, grazie Babette.

  4. 16 novembre 2014 at 11:44 — Rispondi

    Grazie infinite Babette, fantastica ewwa!
    Un grande abbraccio
    Terri

  5. 16 novembre 2014 at 12:31 — Rispondi

    Babette sei unica! Grazie di cuore *smack*

  6. maria masella
    16 novembre 2014 at 13:06 — Rispondi

    grazie!

  7. 16 novembre 2014 at 14:56 — Rispondi

    Grazie Babette!

  8. 16 novembre 2014 at 18:21 — Rispondi

    Grazie Baby, ci voleva il tuo commento per battezzare l'antologia!

  9. 16 novembre 2014 at 23:15 — Rispondi

    Grande Bab, come sempre. Ma non dimentichiamoci che sei una Ewwa anche tu!!!

  10. 17 novembre 2014 at 10:05 — Rispondi

    Sempre sul pezzo! Grazie per lo spazio che dedichi sempre a Ewwa e a noi 🙂

  11. Babette Brown
    19 novembre 2014 at 15:07 — Rispondi

    Ma… Allora… Esistete davvero! Eccole che escono dagli antri e commentano…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *