Recensioni

Due vite in gioco, un Romantic suspense di Nora Roberts

EDITORE: Fanucci, Collana “Gli
Aceri”, 2008.
PAGINE: 544.
PREZZO: euro 13,13 (edizione
cartacea – copertina rigida); euro 7,50 (copertina flessibile); euro 1,99
(edizione digitale).
GENERE: Romantic Suspense.
La vita di Phoebe MacNamara, tenente della polizia di
Savannah, è stata segnata per sempre quando, da bambina, è stata minacciata per
ore da un folle sequestratore. Oggi è la migliore tra i negoziatori in caso di
sequestro di ostaggi, e mette in gioco la propria vita ogni giorno per sventare
situazioni esplosive e salvare vite umane in pericolo. Phoebe sa quando è il
momento di attendere e quando occorre entrare in azione, anche rischiando il
tutto per tutto. È proprio la combinazione tra sensibilità e coraggio ad
affascinare Duncan Swift. Dopo averla vista salvare uno dei suoi impiegati che
stava per tentare il suicidio, Duncan vuole a tutti i costi portare nella
propria vita quella donna così attraente e decisa. Phoebe è abituata a stare da
sola, eppure nessuna delle sue abilità di mediazione riesce ad allontanarlo da
lei… L’emozionante storia di una donna capace di lanciarsi senza paura nel
pericolo… ma che dovrà mettere da parte il coraggio per far entrare l’amore
nella sua vita.
L’emozionante storia di una
donna capace di lanciarsi senza paura nel pericolo, ma che dovrà mettere da
parte il coraggio per far entrare l’amore nella sua vita. Una protagonista
coraggiosa, un intreccio ben congegnato e la torrida Savannah sullo sfondo
fanno di questa storia un altro colpo messo a segno da una grande narratrice
come Nora Roberts.
Publishers Weekly
Due vite in gioco incanterà i
lettori con la sua irresistibile combinazione di personaggi superbamente
ritratti e una trama ricca di pericolo.
Booklist
Dal romanzo è stato tratto un
film per la regia di Peter Markle. Con Emilie de Ravin, Ivan Sergei, Cybill
Shepherd, Brian Markinson, Ty Olsson. Film TV. Titolo originale Nora Roberts –
High Noon. Thriller, – USA 2009.

“Due vite in gioco” ci
presenta una protagonista particolare. Phoebe MacNamara è un tenente della
polizia, specializzata come negoziatore in caso di sequestro di ostaggi. Anche lei,
appena dodicenne, è stata vittima di un sequestro che ha segnato tutta la sua
vita, nonché quella della madre e del fratello minore. Phoebe, in quell’occasione,
ha agito con uno spirito d’iniziativa degno di un’adulta, non certo come una
bambina spaventata. Il prezzo pagato dalla madre è stato il più alto: Essie ha
visto la sua autonomia restringersi sempre più, fino a non riuscire a varcare
la soglia della bellissima casa in cui vive. Fisicamente prigioniera di un
passato terribile.
Phoebe divide la propria
esistenza tra una figlia che adora, frutto di un matrimonio finito male, ed un
lavoro che l’appassiona ma che la prosciuga di tutta la sua forza.
C’è, ovviamente, un
protagonista maschile, una figura interessante: Duncan Swift ha vinto una somma
spropositata alla lotteria, ma non vive da scioperato, tutt’altro: si dedica ad
imprese economiche con spirito imprenditoriale e insieme umanitario.
La storia d’amore tra i due
protagonisti s’intreccia con due casi criminali: il pestaggio e la violenza che
Phoebe subisce da parte di un detective aggressivo, misogino e che non sopporta
di essere comandato da una donna migliore di lui ed un serial killer che l’ha
presa di mira perché non le perdona di aver perso un ostaggio in un caso di
molti anni addietro.
Scene adrenaliniche si
mescolano a momenti d’amore e alla vita di una famiglia contornata di amici
fedeli. I personaggi di contorno non sono macchiette e occupano una parte
considerevole delle vicende narrate. Ottimi comprimari.
Come sempre, Nora Roberts
scrive con uno stile fluido e ricco. La sua caratteristica capacità di
delineare i personaggi fa sì che entriamo nella vicenda e ne rimaniamo
conquistati.
Quattro stelline.

Post precedente

Romantic suspense... cos'è?

Post successivo

Il mistero del lago, un Romantic Suspense di Nora Roberts

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *