Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-27

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

Sei perdonata.
George ha perorato la tua causa.
Non tornare più.
W

—————-

Roma, che giorno è?

Cari amici,

non so come, non so quando… ma sono a casa!

Mi sono svegliata ieri sera, intontita e affamata. Bonnie e i gatti erano con me sul letto. Come sono arrivata a casa? CHI mi ha portato fin qui?

Poi, ho trovato il biglietto. Poche parole. E quella “W” come firma.

La mia avventura in terra americana, alla ricerca di notizie sulla Confraternita, finisce qui. Se mai dovessi tornare negli States, lo farei da brava turista: cappelletto e macchina fotografica, bottiglietta d’acqua e guida del Touring Club.

È dunque un addio questa lettera.

Vivete in pace.

Babette Brown

P. S. Se qualcuno se la sente, ho il cellulare di Alexa…

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Ledra e i Bacigalupi

Post successivo

L'Artiglio Rosa ha letto Corciolani, Mogni, Stuart

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *