Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-26

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

La Magione, cella n° 5. Fate voi i conti dei giorni di prigionia…

Cari amici,

nessuna notizia ancora della traduzione, nessuna notizia del difensore d’ufficio, nessun cambiamento in questa dieta bastarda che mi fa perdere un sacco di peso. Inciampo nei pantaloni!

Mi hanno consegnato una cyclette, affinché possa fare un po’ di moto. Ero stanca dei quattro passi avanti e quattro passi indietro, che costituiscono tutto il movimento concesso da questo spazio esiguo.

Ieri notte, sono stata svegliata da un rumore strano. Qualcosa/qualcuno grattava furiosamente alla porta della cella. Dal momento che la finestrella da cui mi osservano era chiusa, non ho capito cosa/chi fosse. Bonnie, però, ha cominciato a saltare, tutta eccitata e si è messa ad abbaiare. Quando dall’altra parte ho sentito un abbaio di risposta, ho capito: c’è un altro cane nel sotterraneo. Non so chi sia, a meno che… forse si tratta di George? Il cane-guida del Re? E, in questo caso, come reagirà Wrath, se mai dovesse scoprire che i due cani “simpatizzano”?

Ci mancava anche questa…

La vostra Babette

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-25

Post successivo

Ledra e i Bacigalupi

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *