Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-24

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

La Magione, 9° giorno di prigionia.

Cari amici,

come avrete capito, mi trovo prigioniera in una cella della Magione. Le condizioni sono molto dure: niente finestra, un letto e una stanzetta con un bagno spartano. Pasti regolari, per fortuna. E, altrettanto per fortuna, Bonnie e i mici sono con me (salvo quattro passeggiate di Bonnie nel parco della Magione, tenuta al guinzaglio da un doggen, tale Pancras Foot). Dà un po’ di fastidio la cassettina dei gatti (bleah) in bagno, ma la pulisco spesso.

Sono stata “arrestata” in un motel, nel quale mi ero rifugiata per qualche ora di sonno. E per tingere i miei capelli e tutti i peli delle amate bestiole. Mi hanno beccato con le bombolette di tinta in mano, mentre cercavo di convincere Bonnie che una setterina è graziosa anche con il pelo marrone… Il padrone del motel, un laido figuro, mi ha venduto per pochi dollari. Maledetto!

Nessuna notizia del giudizio cui dovrei essere sottoposta. Qualche speranza me l’ha data la consegna di una penna e di questa risma di carta. Ho avuto l’autorizzazione di inviare due lettere: una ai miei parenti, per avvertirli che ho trovato un buon lavoro come editor qui negli States e l’altra a voi.

Non so cosa sarà di me. Spero di potervi scrivere ancora. PC e telefono mi sono stati sequestrati e quindi non ho alcuna notizia del mondo fuori di qui.

La vostra Babette Brown

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-23

Post successivo

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-25

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *