Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-7

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

Cara Babette,

sono da sempre incuriosita dalla protesi di Phury. Mi chiedo se la sua menomazione lo metta in condizione di inferiorità rispetto ai Confratelli. Puoi rispondermi? Te ne sarei molto grata.

Tua Celeste Aida

—————-

Cara Celeste Aida,

i tuoi sono appassionati di Giuseppe Verdi, mi pare.

Bando alle ciance. La protesi di Phury, a mio avviso, nulla toglie al fascino del nostro leone, che combatte tanto quanto i Confratelli, i quali lo stimano e lo apprezzano. Soprattutto da quando l’ha piantata con la streppa (milanese: droga) e i colloqui con il Mago. Insomma, da quando è diventato normale, almeno secondo i canoni piuttosto elastici della Confraternita.

Alexa ha una predilezione per questo Confratello: i suoi modi cortesi lo fanno benvolere da tutta la schiera di doggen circolanti per la magione. Si fanno in quattro per accontentarlo, visto che Phury ha sempre parole di gratitudine per loro. Inoltre, con le continue richieste di cibo raffinato e liquori di marca, stiratura con appretto delle camicie e lucidatura tripla delle scarpe, li rende oltremodo soddisfatti. Lo sai, un doggen è felice solo quando lavora.

A questo punto della conversazione Alexa era completamente sbronza e quindi non sono sicura al 100% di quanto riporto, ma sembra che Phury ordini confezioni intere di olio per massaggi. In effetti, da qualche tempo Cormia sfoggia un profumo particolare… Lo hanno notato tutti alla magione. Sarà vero? Chiederò conferma ad Alexa quando la tizia sarà sobria. Per il momento, mi limito a nasconderla sotto il tavolo che ho prenotato alla Cloverleaf Tavern.

Un caro saluto.

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Sempre tre per l'Artiglio Rosa

Post successivo

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-8

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *