Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-5

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

Cara Babette,

finalmente con le ultime lettere hai trasmesso informazioni importanti… Sì, lo confesso, anch’io mi entusiasmo poco allo shopping per Nalla e invece sbavo per spetteguless vari sui Confratelli. Non sapevo che Rhage fosse così affamato! Certo, nei vari libri si parla del suo gagliardo appetito, ma non pensavo che arrivasse a questi vertici!

Già che sei in vena di confidenze, se non ti dispiace, se riesci a far parlare quella ubriacona di doggen (le potrei mandare una cassa di birra a Natale? O i doggen non lo festeggiano?), che cosa mi dici di Zsadist? Davvero si è entusiasmato al ruolo di padre? Che vuoi che ti dica! Lui è nel mio cuore da sempre…

Un caro saluto.

Valeria

—————-

Cara Valeria,

Alexa gradisce in modo particolare, per il periodo autunnale, la Schlafly Pumpkin (8 gradi). Il suo compleanno cade il 31 ottobre, quindi potresti farle avere una cassa da dodici bottiglie fermo posta Caldwell (ovviamente, l’indirizzo della magione non esiste da nessuna parte!).

Puoi ordinare la birra direttamente qui: http://www.cloverleaftavern.com. Pagamento con carta di credito. Il cognome di Alexa è Stormyweather.

Ho accennato ad Alexa del tuo interesse per la paternità di Zsadist e lei si è sdilinquita. Tutti adorano Nalla e fanno a gara a viziarla. Bella deve stare sempre attenta a non far ricoprire la bimba di regali e vestitini… ma è molto difficile, visto che nella magione circola solo una pargoletta (per ora!). Zsadist è un padre amorevole, anche se si ostina a comprare tutine con teschi e pugnali! Dove le ordini, non si sa, perché è certo che nelle boutique per bambini di Caldwell non si trovano certi articoli.

Il Confratello ama dare da mangiare personalmente alla figlioletta che, come saprai, adora quel padre che a lei sembra la quintessenza della bellezza e del fascino maschili. Tenera creatura! Quanto strilla di felicità, quando paparino la prende in braccio e gioca con lei!

Insomma, un quadretto idilliaco che non manca di commuovere Bella e tutti coloro che assistono a quei momenti felici.

Ti saluto con un abbraccio.

Babette Brown

P. S. Forse è meglio se le bottiglie sono 18.

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Philippa Green, una donna sopra le righe

Post successivo

78 pagine di sesso

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *