Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-19

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

Cara Babette Brown,

vorrei sapere se alla Magione si festeggia l’8 marzo. Cioè, so che i Confratelli sono vampiri, ma visto che cercano di adeguarsi agli usi e ai costumi umani, quando lo trovano utile/divertente, mi chiedevo se questa ricorrenza fosse o no inserita nel calendario della Razza.

Tua Celeste Aida

—————-

Cara Celeste Aida,

lieta di rileggerti! Se ben ricordo, sei la ragazza che mi chiese notizie in merito alla protesi di Phury, qualche mese fa.

L’informazione che mi hai chiesto mi è costata sei bottiglie di bionda chiara per Alexa e due etti di cioccolatini per Soap. Non so per quanto ancora sarò in grado di reggere questo continuo salasso al mio già esausto portafogli.

Ad ogni modo, sì l’8 marzo viene festeggiato alla grande, alla Magione. Anche se le shellan sostengono che si tratti di una ricorrenza (nemmeno lieta) e non di una festa, i loro amati non intendono ragione. Rhage ha ordinato la solita torta mimosa a Fritz –versione 36 porzioni- e ha riempito di fiori e completini sexy la stanza occupata da lui e da Mary. Tutti gli altri, a parte la torta, ne hanno ricalcato le orme, almeno per quanto riguarda mutandine e pushup. Le boutique di biancheria intima, a Caldwell, fanno affari d’oro da un paio di anni a questa parte.

Come al solito, i preparativi hanno impegnato allo spasimo tutti i domestici che affollano la Magione, compresi i nostri Alexa e Soap. Pare che il color “giallo mimosa” abbia riempito di sé ogni angolo. Eh, già, non solo mazzi di fiori ovunque, ma anche cuscini, fiocchi, tovaglie e tovagliette. Insomma, un tripudio! Vishous ha detto che quella roba sdolcinata gli faceva venire il vomito e ha trascinato Jane al Commodore, per una seduta di coccole a suon di cinghiate (le coccole le fa lui a Jane e lei ricambia con le cinghiate. Contenti loro…). Phury ha rotto le scatole a tutti con una dissertazione di 45 minuti sulle origini storico-politiche della ricorrenza, finché Cormia non ha finto un malore, costringendolo a portarla nella loro stanza. Dal momento che non si sono fatti vedere per due giorni, pare che Cormia stesse proprio male. Ahahah…

Per le famigliole con prole, niente di eccezionale. La festicciola si è svolta con molte tenerezze e qualche assalto sotto la doccia (quanto si lavano ‘sti vampiri!).

I nostri B&Q se la sono svignata. A loro frega poco della festa/ricorrenza. Se ne sono andati a Las Vegas, a fare casino. Là hanno trovato Rehv e Helena, intenti a sbancare il casinò (questa volta l’accento ci vuole): pare che i due siano tornati alla Magione con un paio di milioni di dollari in più nelle tasche. Beati loro! Se volessero contribuire al budget birra/cioccolatini, non sarebbe male, vero?

Tanti cari saluti.

Babette Brown

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-18

Post successivo

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-20

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *