Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-15

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

Cara Babette Brown,

a parte il nome chiaramente posticcio, sei una persona simpatica e bene informata. Ti sono molto grata per tutte le info che ci scrivi, soprattutto perché credo che tu ti stia svenando fra la birra millesimata per Alexa e i cioccolatini di Peyrano per Soap. Quei due si stanno ingrassando a tue spese. Mah, così va il mondo!

Vorrei tanto sapere qualcosa in merito alle finanze dei Confratelli. Da quello che leggo, direi che i dollaroni arrivano a vagonate alla Magione (solo vestire Butch, che ha scoperto il Versace che è in lui, costa un botto!).

Tua,

Valentina

—————-

Cara Valentina,

in effetti, le spese sostenute per nutrire/dissetare Soap e Alexa fanno un bel buco nel mio bilancio mensile. Per le amiche questo e altro, come si dice…

Parliamo di soldi. Come tutti i governi, anche quello vampirico si regge sulle tasse pagate dalla popolazione. Il carico cresce a seconda del reddito. Per intenderci, non è come in Italia, dove i ricchi portano i soldi all’estero e/o evadono le tasse e i poveracci come me pagano tutto fino all’ultimo centesimo. Le finanze vampiriche sono gestite con onestà e oculatezza. Avrai senz’altro saputo che una parte degli introiti viene utilizzata per aiutare le famiglie non abbienti e per il centro anti-violenza gestito da Marissa.

Spero di aver risposto esaurientemente alla tua domanda. Se, per caso, volessi contribuire alle spese per Alexa e Soap te ne sarei molto grata.

Babette Brown

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-14

Post successivo

Blood Kiss, la recensione

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *