Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-11

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

Avvertenza: il contenuto dell’articolo è adatto a lettori adulti.

La Magione, 22 dicembre

Onorevolissima e pregiatissima Signora Babette Brown,

sono mortificata, ma anche questa volta sarò costretta a non presentarmi al Suo augusto invito per uno spuntino pomeridiano alla Cloverleaf Tavern. L’onorevolissimo e pregiatissimo Signor Lassiter ha convinto tutti gli onorevolissimi e pregiatissimi abitanti della Magione a festeggiare il Natale. Non so con precisione cosa sia, comunque ci saranno abbondanti pranzi e cene e merende e prime colazioni. Abbiamo acquistato un albero, un abete per la precisione, di otto metri di altezza e tutti collaborano per addobbarlo. Che meraviglioso intento di animi!

Certa di farle cosa gradita e per festeggiare degnamente questa ricorrenza, che forse a Lei sarà nota, mi permetto di allegare alla presente il nastro registrato di un colloquio avvenuto recentemente. Oh, è avvenuto del tutto innocentemente, glielo assicuro, da parte del collega Borocillyn che talvolta sostituisce l’encomiabile Signor Fritz nelle pulizie all’appartamento presso il Commodore dell’augusta coppia Vishous-Jane.

Certa della Sua benevolenza, mi genufletto con la solita abietta considerazione per i Suoi alti meriti.

Alexa

—————-

Cara Alexa, ti ringrazio per il pensiero. Ricambio con dodici bottiglie della tua birra preferita. Buon Natale (si dice così, ricordalo). Ci sentiamo dopo il 6 gennaio.

Babette Brown

E adesso? Che faccio? Sbobino il nastro, o lo distruggo?

Che scema, lo sbobino subito.

Ecco cosa è venuto fuori dal nastro inviatomi da Alexa.

-Cazzo, V, non è possibile!

-Lo so, Jane, lo so.

– ‘sto casino… come lo sistemiamo?

-Borocyllin è ammalato da due settimane e…

-… e non ti sei ricordato di avvertire Fritz!

-Dai, in due minuti mettiamo tutto a posto. E poi… già pregusto il momento!

-Ok, cominciamo. Ma guarda tu se una deve mettersi a pulire. IO.ERO.VENUTA.PER.SCOPARE, tanto per la cronaca.

-Due minuti e poi sono tutto tuo.

-Promessa interessante. Aaaaallora, tu pulisci il tavolo dalla cera.

-E tu?

-io sistemo gli attrezzi.

(risatine)

-Raschietto, trielina… meno male che la cera viene via alla grande. CAZZO, mi sono infilato il raschietto nella mano!

-Fai vedere… ‘overo piccolo… un bacino e passa tutto…

-Che bacino! Qui ci vogliono almeno cinque punti.

-Sei un vampiro, caro. Un minuto e la ferita si rimargina.

-La fai semplice, tu. I fantasmi non si tagliano.

-No, ma SCO-PA-NO. Quindi, tacci un taglio… ops, scusa… sbrigati!

-mugugno… mugugno… borbottio…

-Uhm… dunque… primo cassetto: frustino, bacchetta di frassino, bacchetta di salice (mi sembra di essere Olivander), frustino di pelle intrecciata… Ehi, V, questo è nuovo!

-mugugno… mugugno… Eh? Cosa? Ah, sì, un rimpiazzo. L’altro l’hai consumato sulle mie chiappe!

-Sono così sode, che si fa presto a far fuori un frustino. Dov’ero rimasta? Ah, sì, secondo cassetto: guanti di pelle nera, guanti di pelle rossa, guanti di pelle… cazzo, V, hai comprato un paio di guanti rosa? Per te? Sei impazzito?

-Rosa? Devo scrivere in modo più leggibile, Fritz comincia a non vederci più bene.

-Mah! Terzo cassetto: maschera… maschera… maschera… V, te la ricordi questa con gli strass?

-Come no! Te la sei messa quella sera… Mi hai riempito di cera bollente le palle! Dea, che male! Che bello!

-uhm… Quarto cassetto: dilatatore anale misura 1, dilatatore anale misura 2, dilatatore anale misura 3, dilatatore anale misura 5. V, il numero 4 dov’è finito?

-Come dov’è finito? Me l’hai lasciato dentro l’altra sera. Sto morendo…

-Che sbadata! Dai, vai pure in bagno…

(sospiri di liberazione –in tutti i sensi-)

-Meno male! Mettiti un post-it in ufficio, la prossima volta, Jane!

-Hai ragione, V, povero caro!

-Ti amo.

-Ti amo anch’io. Quinto cassetto: vibratore semplice, vibratore con stimolatore clitorideo…  fantastico questo, abbiamo consumato due pacchi di batterie, V, tocca ricomprarle. Dove sono i vibratori fosforescenti?

-Li hanno presi le Elette.

-Un’altra volta! ‘sta mania per i vibratori fosforescenti proprio non la capisco.

-Possiamo sempre acquistarne altri.

-A proposito, ho aperto un conto da “Sexy & Brutal Toys”. Carta oro: mi fanno sempre lo sconto del 15%. Solo per i grossi clienti.

-Fantastico! Qualche novità?

-Tutine di latex con cinghie e collari personalizzati. Qualche folletto mi dice che a Natale avrai un bel regalo…

-Ti amo.

-Ti amo anch’io. Sesto cassetto… V, tesoro! Non avresti dovuto! Oh, ti amo non sai quanto…

Sono rimasta con un pensiero ficcato in testa: COSA CI SARA’ NEL SESTO CASSETTO?

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-10

Post successivo

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-12

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *