Pensieri sparsi

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-10

Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

Cara Babette,

mentre qui tutti impazziscono per l’Otello alla Scala, io mi sono incantata a guardare le vetrine di un sexy shop della zona di Porta Romana. Devi sapere che ho visto la tuta borchiata di cui Vishous vorrebbe una taglia 38. Che dici, al Confratello potrebbe interessare un regalo “disinteressato” da parte della sottoscritta? Potrei consegnarglielo personalmente, magari concordando un appuntamento.

Tua riconoscente (per quello che potrai fare)

Lucia

—————-

Cara Lucia,

lascia che ti ricordi una regola non scritta ma sempre attuale: se concupisci un Confratello regolarmente unito ad una shellan, questa chiede la tua testa su un piatto (non mi ricordo se d’oro o d’argento. Poco male, l’essenziale è che rischi di finire decapitata).

Ti consiglierei di spedire all’indirizzo di Alexa (fermoposta, ti ricordi?) la tutina borchiata. Lei provvederà a recapitarla a Vishous, alla Magione.

Non parlerò di questa tua trovata ad Alexa. La doggen non riuscirebbe a tenere un segreto nemmeno se ne andasse della sua vita. E qui, in ballo, ci sarebbe la tua di vita…

Babette Brown

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.

Post precedente

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-9

Post successivo

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-11

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *