News

Cuori controvento: il dietro le quinte, di Flumeri & Giacometti

“Cuori controvento” (pregusto il file appena arrivato) è la nuova fatica (non è vero: si divertono!) di Elisabetta Flumeri & Gabriella Giacometti, duo donne multitasking (scrittrici, sceneggiatrici, eccetera) alle prese con un nuovo romance.

Interno Giorno. Cucina di Gabriella.
Elisabetta e Gabriella sedute al tavolo sorseggiano una tazza di the, nel forno cuoce uno strudel.

Elisabetta: Non avevamo detto che non avremmo MAI PIÙ scritto una commedia romantica e ci saremmo dedicate al giallo?
Gabriella: Beh sì, però…
Elisabetta: E questo cos’è? (sventola l’e-reader con la copertina di “Cuori controvento” sotto il naso di Gabriella) Non mi sembra un giallo.
Gabriella: Sul fatto che sia una commedia romantica non ci sono dubbi. (serafica) Come si dice, “Never say never”.
Elisabetta (ironica): Almeno le mie lezioni d’ inglese a qualcosa sono servite.
Gabriella: Yes!  Mai dire mai. E poi, ammettiamolo, la nostra anima è divisa in due. Anzi in quattro, essendo noi due persone.
Elisabetta: Che fai sfotti? (alza gli occhi al cielo).
Gabriella: Parte della responsabilità è tua. Se non avessi preso il casale a Bracciano, forse “Cuori controvento” non sarebbe mai nato.
Elisabetta: E se non avessimo fatto quella passeggiata lungo il lago, non avessimo incontrato quel figo da paura, non avessimo assistito a quella regata di Flying Dutchman forse avremmo pensato solo al giallo.
Gabriella: Ci sono trame che ti vengono a cercare. Come dire di no a un lui privo di scrupoli ma bello da morire, una protagonista ferita ma agguerrita e appassionata, un circolo velico in rovina e un lago pieno di fascino e romanticismo?
Elisabetta (facendole in verso): Già, come dirgli di no?
Gabriella (riflette): Però, a pensarci, potevamo inserire anche una bella trama noir…
Elisabetta: Quella lasciala a Emma e Kate (n.d.a. le protagoniste della serie gialla scritta a otto mani con Giulia Beyman e Paola Gianinetto in fase di gestazione). Qui si sogna, e pure in grande!
Gabriella: Ma ci si scontra anche, come in ogni commedia romantica che si rispetti!
Elisabetta: Lei un’idealista, lui un pragmatico squalo… una bella lotta!
Gabriella: Ma anche momenti di grande passione romantica.
Elisabetta: Sai una cosa? Questo romanzo mi fa venire in mente uno dei miei film preferiti…
Gabriella: “Lo sport preferito dell’uomo” (n.d.a.  Rock Hudson e Paula Prentiss, regia di Howard Hawks) scommetto!
Elisabetta: Mi conosci! Due storie diverse, ma atmosfere e suggestioni comuni.
Gabriella (ride): A noi però mancano il  capo indiano che rifila finti gadget pellerossa  e l’orso sul motorino…
Elisabetta: Vero, ma stavolta ci siamo proprio ispirate alle nostre amate commedie romantiche americane Anni Cinquanta.
Gabriella: Senza dimenticare il tocco “made in Italy”.
Elisabetta: Marchio di fabbrica Flumeri & Giacometti.
Gabriella: Però la prossima volta facciamo un giallo rosa…
Elisabetta: o magari un romantic suspense…
Gabriella: meglio un thriller drama.
Elisabetta: Questo te lo sei inventato adesso!
Gabriella: Scommettiamo?
Elisabetta: Scommettiamo!
Forte odore di bruciato.
Elisabetta e Gabriella (in sincrono): Lo strudel… NOOO!

Intanto, vi ingolosiamo con la sinossi…

Un tragico e improvviso evento costringe Adele, pubblicitaria di successo, a lasciare Milano, dove vive con il suo fidanzato, e a tornare a casa sul lago di Bracciano. Qui scopre che suo padre ha deciso di vendere il loro circolo velico, il suo luogo del cuore, a una società che vuole trasformarlo nella spiaggia di un resort di lusso. Solo Adele può salvarlo e riportarlo agli antichi splendori. Dovrà però scontrarsi con due imprenditori ostinati e senza scrupoli, Giselle e Marco, che non hanno nessuna intenzione di lasciarsi scappare il piccolo club in disuso. E non solo. A metterla in difficoltà ci saranno anche un ex fidanzato determinato a riconquistarla, un misterioso e affascinante istruttore di vela e una devastante tromba d’aria.

La cover? Vi teniamo ancora un po’ sulla corda…

Post precedente

Gli occhi del desiderio, Fan-Fiction di Sarah Bernardinello, undicesima puntata

Post successivo

Recensione: Bruised, di Federica Caracciolo

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

2 Commenti

  1. 15 aprile 2018 at 13:47 — Rispondi

    grazie di ospitarci con la tua empatia e la tua ironia Babs! siamo orgogliose di essere ancora qui…smack!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *