Recensioni

Crimson Peak: ce ne parla Eleonora Panzeri

Titolo originale: Crimson Peak
Nazione: U.S.A.
Anno: 2015
Genere: Horror
Durata: 119’
Regia: Guillermo del Toro
Cast: Charlie Hunnam, Jessica Chastain, Mia Wasikowska, Tom Hiddleston, Doug Jones, Burn Gorman, Jim Beaver, Leslie Hope, Javier Botet, Kimberly-Sue Murray, Gillian Ferrier
Produzione: Legendary Pictures
Distribuzione: Universal Pictures Italia
Data di uscita: 22 ottobre 2015 (cinema)

Oscuri segreti di famiglia

Una storia di fantasmi è sempre una storia di fantasmi, non c’è molto da capire e poco importa se la trama qua e là fa acqua come il tetto della terrificante e favolosa villa Sharpe. Del Toro in questo film centra il suo obiettivo costruendo un horror godevole in grado di incantare e spaventare.

Una giovane aspirante scrittrice, intelligente e dolce, Edith Cushing donna di un inizio ‘900 cupo e gotico. Una perdita improvvisa e dolorosa, un monito raccapricciante ed inquietante che stride con la bellezza della giovanissima Edith da bambina, in una casa già poco adatta ai sogni lieti.

Edith diventa donna e inaspettatamente si innamora dell’intrigante e maledettamente brillante Thomas Sharpe. Una morte inaspettata e truculenta lascia Edith sola al mondo; stordita dalla sua nuova e oscura passione, decide di lasciare la sua città e il buon dottore Alan McMichael, per il più stuzzicante baronetto.

Da qui lo spettatore viene accolto nella spettrale ed inquietante villa Sharpe, una dimora grottesca al limite del surreale, che la terra stessa vorrebbe inghiottire per celarne gli oscuri segreti. La pellicola è un susseguirsi di immagini d’effetto al limite tra l’incantevole e il terrificante, tra oscuri rumori e la scarlatta e straripante argilla di Crimson Peak, che come sangue sgorga copiosa in ogni luogo.
 Un film che non ha deluso le aspettative, un cast formidabile e intrigante. Spettacolari le location ed i lussuosi abiti che creano un piacevole contrasto con i tetri e spettrali scenari, regalando all’occhio immagini di forte impatto. Nel complesso un po’ carenti gli effetti speciali usati per la realizzazione degli spettri. Impeccabile l’interpretazione di Jessica Chastain nel ruolo di Lucille Sharpe; lei e la bella Mia Wasikowska hanno centrato i loro personaggi. Un po’ meno convincente quella di Tom Huddleston, che perde di carisma e magnetismo con l’evolversi della storia. Una pellicola che fa il suo sporco lavoro, ma che tuttavia pecca di una pesante sensazione di déjà-vu e di poca originalità.

OoO

Eleonora Panzeri su Amazon:

http://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&url=search-alias%3Daps&field-keywords=eleonora+panzeri

Post precedente

Parigi è nel mio cuore

Post successivo

Mariangela Camocardi ci racconta... Mayerling

Gli Amici del Mag

Gli Amici del Mag

Sono quelli che scrivono a Babette Brown: "Senti, avrei una cosetta da mandarti. Posso?"
E Babette, fregandosi le mani, incamera e pubblica.

1 Commento

  1. AICudil
    15 novembre 2015 at 10:09 — Rispondi

    Complimenti per la bella recensione. Condivido quasi interamente l’opinione, tranne per l’interpretazione di Mia, non all’altezza e messa completamente in ombra dall’interpretazione della Chastain, di fatto la vera protagonista della seconda parte. Hiddleston invece l’ho trovato perfetto, magnetico quando doveva irretire la giovane, succube poi della sorella. Sia lui che la Wasikowska scomparivano quando nella scena appariva la Chastain. Ma se per lui era il personaggio e la storia a richiederlo, per aiutare lo spettatore a capire chi fosse in realtà, per la piccola Mia credo sia solo mancanza di carisma.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *