Rubriche

Città diverse, ma identiche nebbie: Alessandro Reali a Bologna-Eventi

Nebbia per nebbia, Noir per Noir, tra Bologna e Pavia non c’è poi questa gran differenza.
Certo sul Ticino si mangia più cassoeula che tortellini, ma è poi solo una diversa zona della stessa pianura, con le stesse brume e gli stessi inquietanti misteri che questi suscitano.

Alessandro Reali è venuto a Bologna, alla Mondadori Megastore, sabato 5 dicembre, sperando (e non solo lui) di far coppia con il fiorentino Simone Togneri (messo al palo da improvvida influenza) in un contesto Noir dedicato a casa Frilli, editore genovese anche di Maria Masella per intenderci, dove ha fatto gli onori di casa uno dei suoi autori locali di punta: il Nettuno d’oro Roberto Carboni, affiancato dall’amica Giusy Giulianini, il tocco di delicatezza femminile che ha ben guarnito (e arricchito)  il già succulento piatto in programma.

reali gruppo‘Fiumi di Noir’, avevo chiamato l’evento. Questo perché dall’Arno al Ticino, passando per i canali di Bologna, le vie fluviali nei loro romanzi l’hanno fatta da padrone nel dare casa e atmosfera a misteri e personaggi, di cui hanno raccolto, e raccontato, gli umori.
Io e Giulianini lo incontravamo per la prima volta, ma devo dire che stare insieme è risultato naturale come lo avessimo fatto da sempre. Lei con letture e riflessioni sui personaggi, con la sensibilità a cui ci ha abituati; Roberto ha spiegato perché e come la tecnica di scrittura di Alessandro funziona (mi incanta sempre quando lo fa!); io mi sono limitato a godermi lo spettacolo di quel trio, che aveva il non facile compito di rendere digeribile un contesto (quello degli anni di piombo) in cui si muove la storia di ‘Ritorno a Pavia’, un noir insolito per struttura, trama e intreccio di personaggi.
Peccato per Simone, il suo ‘Nature morte a Firenze’ è un altro libro che ho amato e che volevo si prendesse giusti riconoscimenti, in questa sede.
Ma avremo modo, siamo già d’accordo, di rimettere insieme la squadra e fare qualcosa di bello insieme, nell’anno nuovo, grazie anche al brand Tempo di Libri di Bellavista Associazione, che ci permetterà di arricchire ulteriormente il nostro calendario di eventi.

Ultimi appuntamenti con i fuochi d’artificio per chi fosse in zona: giovedì 10 dicembre alla 21 VALERIO VARESI con il suo sorprendente ‘Stato di ebbrezza’, venerdì 11 alle 17.30  GIULIO PERRONE con ‘L’esatto contrario’, uno degli ultimi successi Rizzoli.

Post precedente

I racconti di Linnea Nilsson: sussidio di disoccupazione

Post successivo

"Lady Thriller" a Bologna-Eventi: una lezione di stile

Gli Amici del Mag

Gli Amici del Mag

Sono quelli che scrivono a Babette Brown: "Senti, avrei una cosetta da mandarti. Posso?"
E Babette, fregandosi le mani, incamera e pubblica.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *