Post precedente

L'Artiglio Rosa colpisce ancora

Post successivo

Thiago, di Margaret Gaiottina

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

2 Commenti

  1. Teresa Siciliano
    10 gennaio 2015 at 10:22 — Rispondi

    Mi associo. Alla libertà di stampa non bisogna rinunciare. Mai.
    Cedant arma togae. E anche Cicerone pagò con la vita.

  2. Babette Brown
    10 gennaio 2015 at 11:00 — Rispondi

    Grazie, Teresa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *