Eventi

Catena di libri: I love Capri torna a casa

Anche “I love Capri”, l’ipercalorico romance di Flumeri & Giacometti, torna a casa, dopo aver viaggiato e ingolosito un po’ di amiche.

Alle nostre lettrici, con l’augurio che possano sorridere e sognare, come noi abbiamo sorriso e sognato scrivendo.
Elisabetta & Gabriella
Tra gli schiamazzi dei turisti in visibilio di fronte allo spettacolo dei faraglioni, il traghetto sta per attraccare all’isola azzurra. Ma Mel Ricci, giovane blogger di cucina, quasi non ci bada assorta com’è nei suoi pensieri. Una vaga sensazione di disagio si sta infatti facendo spazio in lei. Mel ha appena ricevuto da una piccola casa editrice un’offerta favolosa: diventare la ghost-writer dell’autobiografia di Fabrizio Greco. Famosissimo e affascinante chef, che ha raggiunto il successo grazie alle sue sensuali mise en place e ora gestisce il locale più trendy di Capri. All’inizio, l’idea di scrivere quell’autobiografia l’aveva affascinata ma Mel sa bene che il suo compito sarà tutt’altro che facile. E, approdata sull’isola per lavorare gomito a gomito con lui, scoprirà presto che nel passato misterioso dell’inaccessibile cuoco si nasconde più di un segreto. La magia di Capri riuscirà però a sciogliere anche le resistenze più tenaci. Perché a Capri tutto è possibile. Anche innamorarsi. Dopo L’amore è un bacio di dama, Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti firmano una nuova, divertente e frizzante commedia romantica tra stelle Michelin e paesaggi da sogno. Non perdete le sensuali ricette di Fabrizio in appendice al libro, e tante altre vi aspettano nell’ebook Le ricette di I love Capri (e non solo), che include un’imperdibile spin off con i personaggi del romanzo.

“Cibo” e “sesso” (non necessariamente in quest’ordine) sono due parole che mi piacciono molto. Se poi vengono collocate in quel di Capri, a casa –o giù di lì- di un maschio fascinoso… beh, ragazze, mi avete colpito e affondato.
Babette Brown
Ciao, ragazze!
Che vi devo dire? Galeotto fu il cibo e chi lo cucinò. Certo che a Capri tutto diventa magico. Me lo sono goduto fino in fondo, anche se il finale mi ha lasciato un po’ d’amaro in bocca… come, è già finito? Grazie.
Fabriana Redivo
Bel libro, “Dolce e buono”. Certo il cibo mi attira molto e coniugato con sesso e sentimento è il massimo! Complimenti!
Eva
A giudicare dagli sguardi delle cinque donne presenti, il loro personale oggetto del desiderio era evidentemente l’affascinante uomo che avevano di fronte, in jeans e camicia grigio ferro, come i suoi occhi, intensi e profondi. Da ogni gesto e movimento di quel fisico scolpito trapelavano sensualità e sicurezza. La voce giustificava, insieme al resto, il soprannome che una rivista di gossip gli aveva affibbiato: “L’Incantatore”.
Gocce per la pressione, subito!
Babette Brown
Adoro le storie romantiche e qui abbiamo un classico: lui e lei, incomprensioni varie, lieto fine. La vita è spesso difficile, leggiamo quindi un romanzo che ci faccia sognare! Ma non ingrassare…
Giulia
(Anna, scrivo su un foglio, perché non mi hai detto se potevo farlo sul libro)
Care Eli & Gab,
I love Capri torna a casa. Trovate qualche riga e un biglietto lasciati dalle ragazze che hanno letto (o riletto) il vostro romance. Che mi sono divertita ad annotare.
Babette Brown
e per finire…

Post precedente

Catena di libri: Mike Summers torna a casa

Post successivo

Vuoi vedere che è proprio amore?, di Viviana Giorgi

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

1 Commento

  1. 20 aprile 2015 at 5:40 — Rispondi

    Grazie a tutte voi e un GRAZIE particolare a Babette che ha sempre idee grandiose per aiutarci a far conoscere i nostri romanzi Gabriella

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *