News

“Mezzo vampiro”, di Belinda Laj

Belinda Laj unisce il romance YA all’Urban Fantasy, creando un mix interessante. Vi segnalo “Mezzo vampiro”, un ebook di cui presto arriverà la versione in… carta e ossa!

«Quindi adesso dimmi una cosa,
Foster» proseguì raggiungendola in un attimo. Le alzò piano il mento e la
guardò dritto negli occhi spaventati. Riusciva a sentire quel cuore mortale
battere molto più forte del proprio. Avvertiva la paura e l’irritazione di lei,
e la cosa lo eccitava. Le sollevò il polso e con il pollice tracciò una linea
sulle vene sottili e sulla fenice nera, che era il marchio dei mortali. Il
sangue di Mia pulsava veloce sotto le sue dita.
«Qual è il tuo gruppo
sanguigno?» le chiese con voce bassa e seducente. «Ti confesso che non sono
ancora esperto in sangue umano, ma conto di specializzarmi molto presto.
Altrimenti che razza di
vampiro sarei?»
 TITOLO: MEZZO VAMPIRO. Damned Academy #1.
AUTRICE: BELINDA LAJ.
GENERE: URBAN FANTASY.

PREZZO: EURO 2,99 (E-BOOK). CARTACEO DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE.

Julian Laurent non è come gli altri vampiri: lui non ha ricevuto
il marchio dal Signore degli Immortali. Per questo motivo la sua permanenza all’interno
della Damned Academy non sarà facile; oltre a dover affrontare il disprezzo di
vampiri, angeli, demoni e mezzosangue, dovrà vedersela con Mia, una ex ragazza
di cui non ricorda nulla. Julian crede che tutti i suoi problemi si riducano a
questo, ma presto capirà che in gioco c’è molto di più. I trasformati gli danno
la caccia per ucciderlo, e un pericoloso potere che nessuno dovrebbe avere sta
crescendo dentro di lui. Grazie a Ray, un altro vampiro, scoprirà cosa è
realmente il marchio: uno strumento con cui il loro Signore, Blake, tiene in
proprio potere gli immortali. Liberare gli studenti dall’influenza del marchio
non sarà affatto semplice, anche perché Julian crede di essere legato a Blake
da un filo invisibile, e la realtà è peggio di quanto possa immaginare.

Belinda Laj dice di sé: sono scrittrice e
sognatrice. Amo leggere da sempre, leggo di tutto, anche se il mio genere
preferito è il fantasy nelle sue diverse sfumature (la preferita è l’urban). Il
fantasy mi permette di scoprire nuovi mondi, realtà alternative e creature
soprannaturali.
Post precedente

L'Oscar della letteratura italiana

Post successivo

Ledra Loi: un'intervista a quattro mani.

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

3 Commenti

  1. 25 aprile 2015 at 8:35 — Rispondi

    Io l'ho letto e ne vale davvero la pena!

  2. 26 aprile 2015 at 13:05 — Rispondi

    Grazie Babette! E anche a Simona :*

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *