News

Amy Clark presenta “Sento solo te”.

Finalmente il mio progetto inizia ad avere un senso! Ocean Friends è una serie nata un po’ per caso, ripensando alle vecchie passioni che mi animavano quando ero una “dolce fanciulla”; vedere già il secondo volume di questi ragazzi della Florida on line mi restituisce un po’ di sano orgoglio.
Se nel primo episodio, però, ho affrontato il tema dell’amore per come lo ricordo, dolce e tormentato come solo all’età di venti anni si può vivere, adesso il gioco si fa un po’ più intenso e duro. In Non puoi dimenticarmi avevo lasciato Ben a leccarsi le ferite, ma non avevo illustrato più di tanto la sua vita e ciò che lo rappresentava. In Sento solo te, invece, c’è un’introspezione del personaggio più ricca, e spero coinvolgente, che si sposa con la psicologia tormentata della coprotagonista Summer, ragazza dal passato oscuro e drammatico.
Come sempre, l’amore la fa da padrone, ma non è l’unico elemento che conta: la violenza familiare, intesa nell’ordine delle vessazioni verbali, la libertà sessuale e l’uguaglianza tra donne e uomini sono tre punti cardine della storia. Ho puntato molto sulla necessità della prevenzione sessuale, sull’importanza del sesso sicuro, sul bisogno, anche, di un dialogo costruttivo tra le persone, capace di alleviare sofferenze altrimenti soverchianti.
Insomma, Sento solo te è una novella decisamente più intima, rispetto a Non puoi dimenticarmi, ma segue comunque il filone del New Adult, genere che adoro per la ricchezza di opportunità che offre nel momento in cui si vogliono trasmettere concetti importanti.
Spero davvero che questo nuovo capitolo venga accolto con lo stesso entusiasmo del primo, perché lo merita davvero. Se volete sognare ed emozionarvi, con i miei ragazzi siete sulla strada giusta!

Quando ogni certezza viene a mancare e l’amore diventa un sentimento dal quale scappare, non c’è altra via di scampo se non quella di vivere alla giornata, senza progetti, senza prospettive. Ed è proprio con questo astio nel cuore che Ben Hill ormai corre di giorno in giorno a cavallo della sua moto: niente legami, nessuna sofferenza. Liza è un ricordo ancora troppo pressante e il suo addio brucia molto più di quanto vorrebbe. Eppure il destino non è un concetto astratto: è vivo, reale, e gioca le sue carte in maniera precisa e senza sconti.
Quando Summer entra a sorpresa nella vita di Fort Lauderdale, ogni castello barcollante di Ben crolla miseramente, trascinando con sé la voglia di rivalsa e quella di fuggire lontano. Scoprire cosa si nasconde dietro allo sguardo grigio di quella ragazza diventa quasi un’ossessione, per Ben, e il desiderio di averla accanto inizia a farsi impellente, vitale.
Se avete amato “Non puoi dimenticarmi”, il primo capitolo della serie Ocean friends, non potrete fare a meno di emozionarvi ancora.

Titolo: Sento solo te. Serie Ocean Friends, Volume II.
Autore: Amy Clark.
Genere: Romance contemporaneo, New Adult.
Editore: Self Publishing.
Pagine: 100 ca.
Prezzo: euro 1,99 (eBook).

OoO

51v4vq76e9lAmy Clark nasce a Jacksonville nel 1988 ed è qui che si innamora perdutamente di Cole, creando con lui la splendida famiglia che ama e che la sostiene passo dopo passo. Seguendo le orme paterne, diventa architetto, ma ben presto la passione per la scrittura prende il sopravvento, divorando letteralmente ogni minuto libero delle sue giornate.
Trasferitasi in Italia per seguire suo marito, vive con Cole, Sarah e Francis, le sue meravigliose bambine, e una tribù di trovatelli

Non puoi dimenticarmi è il primo romanzo della serie Ocean friends.

Post precedente

Perdite, Libera Schiano Lomoriello

Post successivo

Paura in palcoscenico, arriva #comma21

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *