Recensioni

Il grande grosso libro delle famiglie, di Mary Hoffman

Titolo: Il grande grosso libro delle famiglie (The Great Big Book of Families).
Autrice: Mary Hoffman.
Illustrazioni: Ros Asquith.
Traduzione: Nicoletta Pardi.
Genere: libro per bambini, illustrato.
Editore: Lo Stampatello.
Prezzo: euro 13,80 (cartaceo, copertina cartonata, grande formato).

http://www.ibs.it/code/9788890579943/hoffmann-mary/grande-grosso-libro.html?gclid=Cj0KEQjwiN6sBRDK2vOO_vaRs5cBEiQAfsnJCYty11R3WlvApU_WKQjETFR5RQ3o-d071rQzKfw-8PIaAq8y8P8HAQ

Com’è la tua famiglia?
C’è chi ha un sacco di fratelli e sorelle,
e zii e zie e cugini,
e nonni e nonne,
e bisnonni e bisnonne…
Ma c’è chi viene da famiglie piccolissime.
Si può essere una famiglia anche solo in due.

In quelle pagine mi sono persa. I disegni allegri e pieni di dettagli, una gioia per gli occhi, mi hanno fatto scoprire solo in un secondo tempo il testo. Molto rispettoso delle culture che presenta: scelte di vita, credo religioso, differenze etniche. Insomma, uno spaccato gentile di tutte le famiglie –e le genti- che compongono il nostro Pianeta.
Il libro si apre con una bella casetta di campagna. In giardino, papà, mamma, figlio, figlia, cane e gatto. Con l’indicazione “Una volta nei libri la maggior parte delle famiglie era così…”
Nelle pagine successive, sempre con disegni che ammaliano e divertono, sempre con parole semplici e di immediata comprensione, il libro presenta tante famiglie. Non solo, parla di casa, scuola, lavoro; di cibo e di vestiti. Insomma una panoramica utilissima per rispondere a quei millemilionidimiliardi di “perché?” che i bambini ci rivolgono ogni giorno. Quando, tornando da scuola o dal parco, subissano noi “grandi” di domande come questa: “Perché la mamma di Ahmed è tutta coperta? E perché Giusy ha due papà?”
Delicato. Si divertiranno anche i suddetti grandi a leggerlo, insieme ai loro bambini.
Adatto a bambini in età prescolare, ma anche da tenere nelle biblioteche di classe in prima e seconda (scuola primaria).

Post precedente

Tatuaggi: sì o no?

Post successivo

"Miraggi", di Elena Taroni Dardi

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *